Appuntamento il 13 novembre al Forte di Bard per Meteolab e Climalab: transizione o transazione energetica?

La dodicesima edizione di MeteoLab si coniuga quest’anno con la quarta edizione di Climalab per riflettere su un tema comune, quello delle fonti rinnovali, e ponendo un quesito che sarà oggetto della giornata di studi in programma sabato 13 novembre al Forte di Bard: transizione o transazione energetica?

L’umanità è a un bivio. Continuare sulla vecchia strada dei combustibili fossili che ha portato benessere, sì, ma temporaneo, iniquo, e fonte di irreversibile degrado ambientale e climatico? Oppure dare una svolta al nostro cammino di specie avviando un percorso di risparmio energetico, innovazione e fonti rinnovabili che, tramite opportuni strumenti politici e fiscali, lasci sotto terra petrolio, gas e carbone, garantendo un pianeta abitabile anche alle generazioni future? La transizione energetica, che rischia di essere più una transazione, un mero accordo di convenienze politico-economiche svuotato di senso, è ormai nell’agenda politica internazionale. Non solo energia e tecnologia, ma anche un’economia che sappia riportarsi nei limiti e negli equilibri degli ecosistemi naturali, senza i quali non andremo da nessuna parte. I lavori si apriranno alle ore 10.00, con gli interventi di Luca Mercalli, Presidente della Società Meteorologica Italiana e Roberto Louvin, professore associato di diritto pubblico comparato presso l’Università di Trieste e proseguiranno per l’intera giornata con l’intervento di numerosi esperti.

Per partecipare, consulta il seguente link: https://www.fortedibard.it/eventi/meteolab-e-climalab-giornata-di-studio-sulle-fonti-rinnovabili/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.